PIANTE MICORRIZATE DI FARNIA CON ROSSINO

(Codice: 106-0000018)

Segnala a un amico
Aggiungi ai preferiti
25,00 EUR
(Venduto per 30)
Aggiungere al carrello
PIANTE MICORRIZATE DI FARNIA CON ROSSINOFARNIA - Quercus robur / ROSSINO Leccinum aurantiacum


DESCRIZIONE:

La pianta micorrizata di farnia con il micelio del rossino è una specie che cresce comunemente nelle aree europee continentali, spingendosi sino ad un'altitudine di 800–1000m. È in grado di adattarsi a diversi tipi di terreno, sebbene prediliga quelli profondi, freschi, argillosi, acidi e ben irrigati. Resiste bene ai geli invernali e sopporta bene temperature elevate nel periodo estivo, nonché una discreta esposizione alla luce. Le piante micorrizate sono tutte certificate da MICOLOGICA® e rappresentano il risultato di ricerche scientifiche condotte sia in laboratorio che in campo. La produzione dei corpi fruttiferi fungini è dipendente da molteplici fattori, pertanto il risultato può differire ampiamente da sito a sito.

CARATTERISITCHE:

Crescita:
Albero deciduo a lento accrescimento, autoctono dei nostri boschi e diffuso in tutte le zone temperate. Corteccia grigio-bruno, scura e profondamente fessurata in placche. Foglie di forma obovata con margini lobati (da 4 a 7 lobi per lato) e due vistose orecchiette alla base. La sua altezza va dai 25 ai 40 m, eccezionalmente 50. Il fusto è diritto, robusto ed allargato alla base. I rami dapprima diritti, diventano con l’età nodosi e contorti.

Fioritura:
Ogni esemplare porta fiori di entrambi i sessi. Quelli maschili si presentano in amenti filiformi di colore giallognolo; quelli femminili sono singoli o raggruppati a 2-3 a partire da un lungo peduncolo. La fioritura avviene nel periodo di aprile-maggio ed è contemporanea alla fogliazione.

Suolo e irrigazione:
Suolo profondi, umidi ma con buona capacità drenante. La potatura può essere fatta ogni anno alla fine dell’inverno o inizio primavera tagliando i rami all’altezza dei germogli. Può essere tenuta anche ceduata per addattarla a piccoli spazi.

Malattie:
Tra i parassiti della farnia ritroviamo principalmente la processionaria della quercia (Thaumetopoea processionea), l’oidio, malattie fungine varie e ruggine fogliare.

Funghi:
Il Rossino (Leccinum aurantiacum) è un fungo edule che cresce nei boschi acidi di Betulla, Pioppo e Farnia (Quercus robur). Predilige luoghi erbosi, aperti, luminosi e con suolo molto acido. Il tipico colore arancio-rosso più o meno carico del cappello e il gambo pressoché diritto, slanciato e di colore bianco-crema, lo rendono estremamente bello e facilmente visibile. Il suo ritrovamento è sempre momento di grande emozione per tutti gli appassionati di funghi.