PIANTE MICORRIZATE DI LECCIO CON TARTUFO ESTIVO

(Codice: 110-0000022)

Segnala a un amico
Aggiungi ai preferiti
25,00 EUR
(Venduto per 30)
Aggiungere al carrello
PIANTE MICORRIZATE DI LECCIO CON TARTUFO ESTIVOLECCIO - Quercus ilex / TARTUFO ESTIVO Tuber aestivum


DESCRIZIONE:

La pianta micorrizata di leccio con il tartufo estivo (Tuber aestivum) è una specie adatta a vivere in aree mediterranee. Grazie ad un apparato radicale molto forte può facilmente resistere a lunghi periodi di siccità ed a temperature elevate tipiche del periodo estivo. Le piante micorrizate sono tutte certificate da MICOLOGICA® e rappresentano il risultato di ricerche scientifiche condotte sia in laboratorio che in campo. La produzione dei corpi fruttiferi fungini è dipendente da molteplici fattori, pertanto il risultato può differire ampiamente da sito a sito.

CARATTERISITCHE:

Crescita:
Albero sempreverde diffuso in tutte le zone mediterranee. Corteccia liscia e grigia da giovane, col tempo diventa dura e scura, quasi nerastra e finemente screpolata in piccole placche persistenti di forma quasi quadrata. Le foglie sono semplici, a lamina coriacea, con il margine intero o dentato, molto variabili nella forma che va da lanceolata ad ellittica. La sua altezza va dai 20 ai 25 m. Il fusto è raramente dritto, singolo o diviso alla base.

Fioritura:
Ogni esemplare porta fiori di entrambi i sessi, i fiori maschili si presentano in amenti penduli, cilindrici e pubescenti; i fiori femminili sono in spighe peduncolate composte da 6-7 fiori. La fioritura avviene nella tarda primavera, da aprile a giugno. La ghianda è estremamente bella, edule e pertanto fonte essenziale di alimentazione per tutti gli animali selvatici.

Suolo e irrigazione:
Resiste bene in suoli poco umidi e non necessita di irrigazione.

Potatura:
La potatura può essere fatta ogni anno alla fine dell’inverno o inizio primavera tagliando i rami all’altezza dei germogli. Si adatta bene anche come siepe frangivento.

Malattie:
Soffrono particolarmente l’azione patogena di alcuni funghi come quelli del genere Armillaria spp. e Phytophthera spp.

Funghi:
Il tartufo estivo (Tuber aestivum) è un fungo edule di pregio che cresce associato a diversi tipi di latifoglie ed in particolare nei boschi di Leccio (Quercus ilex). Fungo ipogeo ma quasi affiorante, si sviluppa su una grande quantità di terreni, anche se predilige terreni calcio-magnesiaci, drenati, ricchi di granulazioni fini e grossolane. Il corpo fruttifero è più o meno tondeggiante, a volte anche irregolare e lobato, di dimensioni variabili e si sviluppa dalla fine del periodo estivo fino ad inverno inoltrato. Il peridio presenta verruche regolari, piramidali, generalmente con 5-7 spigoli; odore non molto forte, aromatico da giovane, poi più pronunciato. Gleba prima bianca, poi gialla e giallo-bruna, a volte macchiata di rosso-porpora, compatta, con rete bianca fitta.